L’abito da sposa di Anna

stories to tell

Io e Anna siamo legate da un’amicizia speciale.
Di quelle che nascono quando si è poco più che bambine e poi durano per sempre. Insieme siamo cresciute, condividendo praticamente tutti i momenti più importanti delle nostre vite… e da sempre sapevo quanto lei tenesse all’abito che avrebbe indossato nel suo grande giorno. Sin da quando eravamo ragazzine, quando immaginavamo il nostro futuro e come saremmo state “da grandi”, Anna aveva già una grande certezza: il suo vestito da sposa l’avrebbe creato e confezionato sua zia Giuliana, una bravissima sarta che ha dedicato tutta la sua vita all’arte del cucito.

Poi è successo che il tempo è volato in un attimo, il gran giorno è arrivato anche per lei, ma niente in fondo è cambiato… e non vi dico la felicità quando mi ha detto: “Mara, mi piacerebbe che tu seguissi la preparazione del mio abito da sposa”!

Così per tutto lo scorso inverno (e in gran segreto!) l’ho accompagnata in questo momento così importante e unico, cercando di raccontare attraverso le fotografie tutto ciò che sta dietro il processo di ideazione e creazione di un abito da sposa. Non conoscevo il mondo della sartoria, non l’avevo mai osservato così da vicino e ne sono rimasta affascinata: Giuliana mette una passione incredibile in quello che fa e la sua grande esperienza ha contribuito a creare un abito semplicemente perfetto e soprattutto fatto con il cuore, visto il legame speciale che c’è tra lei e Anna.

Si comincia con le prime idee, le prime bozze… passando per la scelta della stoffa e l’abito che finalmente comincia a prendere forma, la cura dei dettagli… fino ad arrivare all’abito ormai completo, provato con l’acconciatura decisa per il gran giorno e la sorpresa del papà di Anna nel vederla per la prima volta vestita da sposa.

E’ stato un viaggio davvero molto, molto emozionante.

SHARE